Ultima modifica: 24 ottobre 2017
ISA1 - La Spezia > L’istituto > Organigramma

Organigramma

COLLABORATORI DIRIGENTE SCOLASTICA  INCARICO
DANIELA GREPPI referente per la scuola dell’infanzia
SILVIA MANNONI referente scuola secondaria di I grado
ANNA MARIA RICCI referente scuola primaria

Compiti dei collaboratori della Dirigente:

  • Affiancano l’opera della Dirigente relativamente al proprio ordine di scuola;
  • Partecipano ai lavori di programmazione dell’attività d’Istituto;
  • Assistono i responsabili di progetto nelle varie fasi;
  • Predispongo il calendario annuale degli impegni connessi alla funzione docente in accordo tra loro;
  • Curano con la Dirigente la comunicazione tra i docenti e i plessi;
  • Predispongono gli orari di ricevimento dei genitori;
  • Coordinano le manifestazioni alle quali l’Istituto aderisce, rapportandosi con i docenti, il personale A.T.A e con gli Enti e le  Associazioni che le richiedono;
  • Partecipano regolarmente agli incontri con la Dirigente per coordinare le attività e per individuare i punti di criticità dell’Istituto e propongono soluzioni;
  • La dott.ssa Anna Maria Ricci, in qualità di collaboratrice vicaria, sostituisce la dirigente scolastica in caso di sua assenza.

___________________________________________________________

FUNZIONI STRUMENTALI INCARICATO COMPITI
POF AUTOVALUTAZIONE DI ISTITUTO SILVIA AMICI Organizza le riunioni della commissione relativa,  al fine di attuare gli obiettivi del POF Triennale e in particolare:

aggiornamento del Piano Triennale dell’Offerta Formativa e aggiornamento del RAV e del PDM;

predisposizione del piano di autovalutazione;

predisposizione dei moduli per favorire la partecipazione dei docenti e delle famiglie al processo di autovalutazione dell’istituto;

confronto dati (prove INVALSI, prove unitarie per le diverse classi dell’istituto, livelli di soddisfazione delle famiglie).

Assicura inoltre la verbalizzazione delle riunioni e la verifica delle presenze.

Elabora, a consuntivo, il report finale.

DISABILITÀ (L. 104/92) TIZIANA CORSI Organizza le riunioni della commissione relativa  al fine di attuare gli obiettivi del POF Triennale e in particolare:

predisporre e/o aggiornare la scheda relativa al piano educativo individualizzato con obbiettivi intermedi e finali, indicando strumenti dispensativi e compensativi, metodologie da utilizzare, criteri di valutazione e verifica.

Individuare le modalità di comunicazione alla famiglie per: aggiornamento dei PEI nel passaggio tra diversi ordini scolastici;
modalità di accesso alle strutture ASL per controlli, diagnosi, inizio procedure, ecc.

Assicura inoltre la verbalizzazione delle riunioni e la verifica delle presenze.

Elabora, a consuntivo, il report finale.

CONTINUITA’- CURRICOLO MONICA FORTUNATO Organizza le riunioni della commissione relativa  al fine di attuare gli obiettivi del POF Triennale e in particolare:

individuare le esigenze formative e le modalità di partecipazione di tutti i docenti all’elaborazione e attuazione del curricolo di istituto;

analizzare i risultati delle prove comuni per leva e individuare punti di forza e criticità del percorso formativo;

elaborare/individuare modelli di osservazione comuni tra scuola dell’infanzia e primaria;

produrre prove d’ingresso tra scuola primaria e secondaria di I grado in sinergia con i dipartimenti disciplinari;

coordinare i progetti di continuità educativa all’interno dell’istituto tra ordini scolastici;

coordinare le attività di orientamento per la scuola superiore.

Assicura inoltre la verbalizzazione delle riunioni e la verifica delle presenze.

Elabora, a consuntivo, il report finale.

BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI – ALUNNI STRANIERI SILVIA MANNONI Organizza le riunioni della commissione relativa  al fine di attuare gli obiettivi del POF Triennale e in particolare:

potenziare l’inclusione scolastica e il diritto allo studio;

prevenire e contrastare la dispersione scolastica;

potenziare le metodologie laboratoriali e le attività di laboratorio;

definire criteri per la verifiche rispetto ai bisogni educativi speciali (BES);

modificare/integrare il modello del PDP in uso nell’istituto.

Assicura inoltre la verbalizzazione delle riunioni e la verifica delle presenze.

Elabora, a consuntivo, il report finale.

 

DIPARTIMENTI DISCIPLINARI RESPONSABILE COMPITI
LINGUAGGI E STORICO- SOCIALE ARRIGHI SILVIA favorire un maggior raccordo tra i vari ambiti disciplinari  predisponendo un piano di lavoro interdisciplinare di massima, che ogni singolo docente avrà cura di presentare, adattandolo al livello ed alle esigenze didattiche formative della propria classe;

Assicurare la verbalizzazione delle riunioni e la verifica delle presenze;

coordinare e monitorare la programmazione generale per classi parallele  pianificando prove di valutazione comuni per classi parallele che abbiano caratteristiche basate su compiti di realtà;

Predisporre report finale  delle attività svolte.

LINGUE STRANIERE FORTUNATO MONICA
SCIENTIFICO MATEMATICO MILAZZO ELENA

 

GESTIONE SITO RESPONSABILI COMPITI
GESTIONE SITO DIDATTICO ROSSELLA D’IMPORZANO Gestire e aggiornare il sito didattico che documenta le attività delle scuole dell’istituto.
GESTIONE SITO ISTITUZIONALE ELVIRA MORI supportare la Dirigente scolastica nella gestione e aggiornamento del sito istituzionale

 

PROGETTI ISTITUTO  INCARICATO COMPITI
ANIMATORE DIGITALE ROSSELLA D’IMPORZANO Ideare, coordinare e organizzare le attività relative al PSDN;

fungere da stimolo alla formazione interna alla scuola sui temi del PNSD organizzando laboratori formativi, animando e coordinando la partecipazione alle altre attività formative, come quelle organizzate attraverso gli snodi formativi;

favorire la partecipazione e stimolare il protagonismo degli studenti per attività innovative, anche aprendo i momenti formativi alle famiglie e altri attori del territorio

individuare soluzioni metodologiche e tecnologiche sostenibili da diffondere all’interno della scuola.

ASSISTENZA TECNICA ALLE TECNOLOGIE MAURIZIO MONTAGNOLI Coordinare il gruppo di assistenza alle tecnologie al fine di supportare le scuole e i docenti nell’uso delle tecnologie informatiche
BIBLIOTECA ALESSANDRA NARDELLI

LAURA TESTONI

Ideare, coordinare e organizzare le attività relative all’avvicinamento alla lettura e all’utilizzo delle biblioteche di plesso.
ERASMUS GIOVANNA DI NINO Coordinare, stilare e organizzare i progetti Europei di mobilità studenti e docenti.
PISCINA BARBARA FRIGERIO Coordinare e organizzare il progetto piscina.

 

REFERENTI DI PLESSO SCUOLA
CEI – TRIPPINI INFANZIA DI VIA PUCCINI
AMOROSO – TAGLIOLI INFANZIA DI STRA’
COZZANI – DI MASSA PRIMARIA “MANZONI”
FERRARI – RICCO PRIMARIA “MAGGIANI”
ANAVIGLIO – PRAMPOLINI PRIMARIA “REVERE”

 

 

REFERENTI SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO “J. PIAGET” SETTORI DI RESPONSABILITA’
MANNONI referente di plesso (collaboratrice DS) e referente alunni con Bisogni Educativi Speciali (BES)
AMICI sostituzione docenti assenti
ARRIGHI organizzazione laboratori
BARTOLETTI  sicurezza
CORSI alunni diversamente abili
 FORTUNATO curricolo dipartimenti e continuità
MONTAGNOLI  orario

I referenti di plesso sono il punto di riferimento per i problemi che sorgono all’interno del plesso e per le azioni da mettere in atto per risolverli. Essi sono i facilitatori dei rapporti fra i docenti, fra docenti e alunni e personale ATA e fra la scuola e la dirigenza.

Compiti dei referenti di plesso.

  • Coordinano, organizzano e indirizzano tutte quelle attività educative, didattiche, laboratoriali che vengono svolte nell’arco dell’anno scolastico da tutte le classi secondo quanto stabilito nel POF Triennale e secondo le direttive della dirigenza;
  • Propongono alla dirigenza soluzioni ai problemi segnalati;
  • riferiscono ai colleghi le decisioni della Dirigenza e si fanno portavoce di comunicazioni ed avvisi urgenti;
  • fanno rispettare il regolamento d’Istituto;
  • predispongono il piano di sostituzione dei docenti assenti e, se necessario, procedono alla divisione della/e classe/i sulla base dei criteri indicati dalla dirigenza;
  • inoltrano all’ufficio di segreteria segnalazioni di guasti, richieste di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, disservizi e mancanze improvvise;
  • presentano alla segreteria richieste di materiale di cancelleria, di sussidi didattici e di quanto necessiti;
  • coordinano le prove di evacuazione previste nel corso dell’anno;
  • controllano il regolare svolgimento delle modalità di ingresso, di uscita degli alunni  e della ricreazione e organizzano l’utilizzo degli spazi comuni e non;
  • facilitano le relazioni tra le persone dell’ambiente scolastico, accolgono gli insegnanti nuovi mettendoli a conoscenza della realtà del plesso, ricevono le domande e le richieste di docenti e genitori,  collaborano con il personale A.T.A.;
  • si accertano che le comunicazioni della scuola,  atti, delibere, comunicazioni, avvisi rivolti alle famiglie e al personale scolastico siano inoltrate;
  • Ricordano scadenze utili.

Per la scuola secondaria J. Piaget , vista la complessità della scuola, l’incarico di referente di plesso è suddiviso tra diverse figure.

_________________________________________________________

 

COORDINATORI DI CLASSE SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO “J. PIAGET”

CLASSE COORDINATORE CLASSE COORDINATORE
1 A Milazzo Elena 1 D Berton Alessandra
2 A Datola Anna Maria 2 D Fincato Alessandra
3 A Biagioni Marco 3 D D’Imporzano Rossella
1 B Busiello Carmela 1 E Falconi Marina
2 B Arrighi Silvia 2 E Tommasi Barbara
3 B Amici Silvia 3 E Bartoletti Gian Marco
1 C Corsi Tiziana
2 C Biondi Pier Luigi
3 C Mannoni Silvia

Compiti dei coordinatori di classe.

Il coordinatore è il punto di riferimento per i problemi che sorgono all’interno della classe e per le azioni da mettere in atto per risolverli. Egli è quindi responsabile degli esiti del lavoro del consiglio di classe e facilitatore di rapporti fra i docenti, fra docenti e alunni e fra la scuola e le famiglie.

Il coordinatore di classe deve:

  • informarsi sulle situazioni a rischio e individuare soluzioni adeguate in collaborazione con il CdC;
  • controllare che gli studenti informino i genitori su comunicazioni scuola/famiglia e che la comunicazione tra scuola e famiglie sia efficace, anche attraverso l’utilizzo degli strumenti informatici (mail, sito web, registro elettronico ecc.);
  • controllare il registro di classe ( assenze, numero di verifiche, ritardi ecc.);
  • tenere i rapporti con i rappresentanti degli alunni diventando il tramite di questi con il CdC e la Dirigenza;
  • controllare, consegnare alle famiglie e quindi ritirare le schede di valutazione e le note informative interperiodali;
  • informare e convocare i genitori degli studenti in difficoltà;
  • tenere rapporti con i rappresentanti dei genitori della classe e chiederne e promuoverne il contributo e la collaborazione;
  • guidare e coordinare i consigli di classe in assenza della dirigente;
  • relazionare al consiglio di classe in merito all’andamento generale della classe;
  • proporre le visite guidate e i viaggi di istruzione per la classe;
  • coordinare interventi di recupero e valorizzazione delle eccellenze;
  • verificare il corretto svolgimento di quanto concordato in sede di programmazione della classe;
  • proporre alla dirigente riunioni straordinarie del CdC quando se ne ravvisi la necessità;
  • curare la documentazione necessaria per gli Esami di Stato conclusivi del I ciclo di istruzione;
  • curare, in collaborazione con gli altri docenti, la stesura dei PDP degli studenti con bisogni educativi speciali (BES) e monitorare l’effettiva attuazione dello stesso;
  • controllare e raccogliere il materiale necessario per le operazioni di scrutinio e verificare che tutto il consiglio di classe abbia inserito sulla piattaforma informatica le valutazioni e le assenze in tempo utile per lo scrutinio;
  • Informare le famiglie degli studenti non ammessi alla classe successiva o agli esami, della non ammissione prima della pubblicazione dei risultati.